top of page

PdR125 - Sistema Gestione Parità di Genere

Con la Certificazione sulla parità di genere ai sensi della UNI PdR 125 potrai misurare e valorizzare il grado di gender equality della tua azienda, avrai accesso a sgravi fiscali fino a 50.000 Euro e godrai di un rating vantaggioso nella partecipazione a bandi italiani ed europei.

Sistema Gestione Parità di Genere

Le Organizzazioni moderne avvertono la necessità di avviare un percorso sistemico di cambiamento culturale, superando una visione stereotipata dei ruoli spesso abbinati al concetto di genere maschile o femminile. E’ necessario pertanto prevedere di strumenti per il monitoraggio ed il mantenimento della parità di genere che consentono un progressivo processo di cambiamento, anche di mentalità.

 

Che cos'è il SGPG - Sistema Gestione Parità di Genere?

Lo schema di certificazione UNI/PdR 125:2022 analizza il livello di maturità rispetto alla parità di genere nelle organizzazioni, verificando e valutando sei specifici ambiti:

  • Cultura e Strategia

  • Governance

  • Processi HR

  • Opportunità di crescita e di inclusione delle donne in azienda

  • Equità remunerativa

  • Tutela dalla genitorialità e conciliazione vita-lavoro

Per ciascuna area di valutazione sono definiti specifici KPI e da un peso % che contribuisce alla misurazione del livello attuale dell’organizzazione e rispetto al quale è misurato il miglioramento nel tempo. La verifica queste aree ed il loro monitoraggio attraverso gli specifici KPI garantisce nel tempo il miglioramento dell’ambiente di lavoro nel rispetto della parità di genere.

 

I vantaggi dell'implementazione del SGPG
  • Indiscusso miglioramento della reputazione e dei rapporti interni all’Organizzazione

  • Supporto per il rispetto dei requisiti normativi e per la rendicontazione sulla situazione di impiego maschile e femminile che la Legge 162 di novembre 2021 ha reso obbligatoria per tutte le aziende, pubbliche e private, con più di 50 dipendenti

  • riduzione del 1% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, fino ad un massimo di 50.000,00 euro/anno (Circolare INPS Circolare n° 137 del 27-12-2022)

  • premialità per la partecipazione alle procedure di gara nell’ambito degli affidamenti pubblici

bottom of page